Nella rassegna lustri “Ferdinando”, un classico di Annibale Ruccello per la regia di Nadia baldi. Ambiguità e segreti di una drammaturgia sui corpi e sui suoni

Lustri Teatro in dies di Solofra. Sabato 18 febbraio 2017

Dopo aver esplorato la drammaturgia di Patroni Griffi, Nadia Baldi firma la regia di un grande testo della drammaturgia napoletana, “Ferdinando” di Annibale Ruccello. Una vera e propria “bestia da scena”, l’opera forse più famosa di Annibale Ruccello, presentata in prima nazionale dal 10 al 15 gennaio al Teatro San Ferdinando, nella serata di Sabato 18 Febbraio viene riallestita a Solofra, nell’ambito della prestigiosa rassegna “Lustri Teatro in dies”, presso l’Auditorium Centro ASI di Solofra.

di Carmela Lucia

Lustri Teatro in dies di Solofra. Sabato 18 febbraio 2017

Dopo aver esplorato la drammaturgia di Patroni Griffi, Nadia Baldi firma la regia di un grande testo della drammaturgia napoletana, “Ferdinando” di Annibale Ruccello. Una vera e propria “bestia da scena”, l’opera forse più famosa di Annibale Ruccello, presentata in prima nazionale dal 10 al 15 gennaio al Teatro San Ferdinando, nella serata di Sabato 18 Febbraio viene riallestita a Solofra, nell’ambito della prestigiosa rassegna “Lustri Teatro in dies”, presso l’Auditorium Centro ASI di Solofra.

cittadisolofra h100
accademia di teatro
hypokrytes h50