LUSTRI cultura in dies

  • Visite: 706
La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.

H.G. Gadamer

DALL’EVENTO ALLA CONTINUITÀ
Grazie alla collaborazione, alla tenacia e all’impegno di tutti, dall’Associazione Hypokritès Teatro Studio diretta dal M° Enzo Marangelo ai prestigiosi e autorevoli partner quali l’Università degli Studi di Salerno, l’Università di Napoli “Federico II” e il suo Dipartimento di Studi Umanistici, la Società Filosofica Italiana nella sua sezione napoletana “G. Vico” e in quella irpina, sono onorato, insieme all’Amministrazione Comunale e all'Accademia di Teatro "Città di Solofra", di presentare il calendario di Lustri_Cultura in dies per la stagione 2016/2017.
La seconda edizione, anche     quest’anno, coniuga in modo mirabile contenuti, appuntamenti, riflessioni, incontri di filosofia, epica e scienza, letteratura e musica che saranno presentanti alla Città nella splendida cornice del complesso Monumentale di Santa Chiara, polo culturale cittadino, e nell’Auditorium del Centro ASI.
Un percorso di animazione culturale con il suo fulcro nel Teatro che, portando in scena maschere di una realtà complessa e affascinante, racconta la vita di tutti i giorni, con le sue eccellenze e le sue debolezze in tutte le sue sfumature, e svolge da sempre per la società l’importante compito non solo di tenere viva la curiosità, l’attenzione, ma soprattutto di diffondere sapere e conoscenza.
Tutti a teatro, dunque, e che lo spettacolo abbia inizio.

Michele Vignola
Il Sindaco

La cultura come atto quotidiano.
Espressione pratica di un’esigenza endocrina che scorre verso azioni vigili e pensieri labili.
Da tali presupposti, realizzati nella scorsa edizione di “Lustri Teatro. Eventi culturali settembre 2015 - giugno 2016”, e nella sua intrinseca metamorfosi, si delinea e si dipana dal 29 ottobre di quest’anno fino al 30 aprile del prossimo la nuova edizione di “LUSTRI. Cultura in dies”.
Un’idea progettuale, dunque, che continua, ricerca, si propone, sperimenta e “lavora” giorno per giorno. Dal suo precoce consolidamento si proietta verso un confronto critico aperto nella geografia umana della contemporaneità sociale sempre più contraddittoria, costretta, e indotta al consumismo compulsivo. Condurre il proprio corpo a partecipare ai tanti eventi in programma potrebbe essere un’azione vigile. I pensieri labili invece scaturiranno certamente dalle cinque sezioni in essere: il teatro, che rivela una scena reale dai contenuti d’autore elaborati in diversi linguaggi espressivi; la filosofia, che nell’agorà dialogica di Platone analizza la figura del politico; la letteratura, che insieme con gli scrittori sviscera tematiche d’impegno civile; e poi le due nuove sezioni, la musica, che attraverso l’ascolto tende ad educare l’anima per elaborarne l’emotività soggettiva, ed infine l’epica e le scienze, una sperimentazione, un confronto parallelo tra materie umanistiche e pratiche scientifiche che, ispirandosi all’Odissea di Omero e nello specifico alla figura di Ulisse mentitore, si esprimeranno vicendevolmente sulla zattera dell’errare poetico.
Un valore aggiunto decisivo ed un ulteriore senso potranno scaturire dalla libertà che proviene dalla vostra partecipazione a “LUSTRI. Cultura in dies”.

Enzo Marangelo
Il Direttore artistico

cittadisolofra h100
accademia di teatro
hypokrytes h50