Torgue & Houppin e René Aubry: l’emozione passa attraverso l’ascolto della musica di scena

Scritto da  , Pubblicato in Musica

Domenica 26 febbraio, nella Sala archi del Complesso monumentale di Santa Chiara di Solofra si è tenuto il quarto appuntamento di Ascolti emotivi, la sezione di Musica di Lustri curata da Alfredo Micoloni, incentrata sulla musica di scena di compositori francesi, autori che rappresentano una certezza nello scenario musicale teatrale.

Domenica 26 febbraio, nella Sala archi del Complesso monumentale di Santa Chiara di Solofra si è tenuto il quarto appuntamento di Ascolti emotivi, la sezione di Musica di Lustri curata da Alfredo Micoloni, incentrata sulla musica di scena di compositori francesi, autori che rappresentano una certezza nello scenario musicale teatrale.

Henry Torgue & Serge Houppin sono i compositori delle musiche di molti spettacoli di danza contemporanea di Gallotta, Carolyn Carlson e il teatro di Philippe Genty. Les Racines du rêve, Obséduction da Amour et Légende, Bacchanale d’Ulysse e L’Archipel des Sirènes tratte da Ulysse: la loro è una  musica lirica, emozionale, appassionante, immediatamente riconoscibile che nasce dalla commistione tra musica classica, musica elettronica e rock.

René Aubry ha scritto le musiche di balletti indimenticabili di Pina Bausch e per molti anni è stato il compositore ufficiale di molti spettacoli di Carolyn Carlson, tra cui Blue Lady, Steppe e Signs. La sua musica è prevalentemente strumentale: chitarre, mandolini, archi, fisarmoniche, percussioni, gli permettono di realizzare una musica ipnotica, delicata quasi onirica, coinvolgente, contemplativa, carica di sfumature, immaginativa, abbastanza fedele al minimalismo di Michael Nyman.  Night Run, Allegro, Priére, Memories, La Girafe, Pomme d’amour, Salento, creano un universo irreale, sognante, giocoso, in cui si segue la trama di ricordi lontani, nostalgici, accogliendo suggestioni che vanno dalla musica classica, alla musica popolare, etnica, celtica e mediterranea.

Alessandra Durighiello

Etichettato sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cittadisolofra h100
accademia di teatro
hypokrytes h50